Forse è un po’ ambizioso, ma dalla vita abbiamo imparato che è da un sogno che bisogna partire per intraprendere una nuova avventura. E questo è il nostro. Veniamo da contesti ed esperienze molto differenti, un’eterogeneità vincente che ci rende forse un po’ bizzarri ma molto appassionati in quello che facciamo. Due di noi, Ettore, il nostro ispiratore, e Salvatore, il versatile viaggiatore, hanno una formazione ingegneristica specifica e lavorano nel campo delle energie rinnovabili già dagli anni ottanta. Un’expertise la loro che si coniuga perfettamente con la competenza commerciale, di marketing e manageriale del misterioso Luca e dell’audace Giovanni.
Siamo quattro imprenditori che hanno deciso di intraprende insieme un viaggio alla ricerca delle migliori soluzioni tecnologiche che possano rendere il nostro ambiente uno spazio migliore in cui vivere.

 

 

Salvatore Arini

Il Marco Polo dei Mercati

SALVATORE ARINI

Il viaggio è la cifra distintiva della mia vita. Ho iniziato a 11 anni e ad oggi non mi sono ancora fermato. Viaggiare per me è scoprire la diversità, è confrontarmi con culture e abitudini differenti. Mi trasferisco giovanissimo con la mia famiglia in Svizzera dove affronto il mio iter formativo coniugando l’acquisizione di competenze con l’apprendimento di lingue diverse: differenti diplomi di meccanica in francese, laurea in Ingegneria Elettronica in tedesco, laurea in Economica e Commercio in francese, senza disdegnare l’inglese e lo spagnolo in questo melting-pot linguistico. E il viaggio contraddistingue anche la mia storia professionale che inizia con i primi incarichi come responsabile export per diversi Paesi Europei fino a costituire e gestire filiali commerciali in varie parti del mondo, in settori quali la componentistica elettrica, civile e industriale, il vending e il gas di RSU. Ma il viaggio è anche libertà, e così decido di intraprendere la libera professionale fino a giungere nel porto di Ines da cui riprendere nuove e sfidanti esplorazioni, spinto dal vento della ricerca proprio come un veliero che solca i misteriosi oceani del mercato delle energie rinnovabili.

Giovanni Tascillo

Il grimpeur dell'innovazione

GIOVANNI TASCILLO

“Voglio fare il tecnico” questo dicevo da adolescente. E così è stato, dalla formazione alla professione il passo è stato breve: dopo il diploma all’istituto Tecnico Industriale, sono stato scelto come disegnatore nell’ufficio progettazione in una grande industria del Gruppo Fiat. Nel frattempo però affianco al lavoro gli studi universitari in Fisica. Ma la vita è fatta di scelte ed io sono un decisionista, così dopo tre anni di esami, decido di accantonare l’università per dedicarmi unicamente alla mia nuova carriera commerciale prima in Italia e poi anche all’estero. La velocità è sempre stata la mia caratteristica, nella vita come nelle scelte professionali. E infatti amo andare in bicicletta, anzi potrei definirlo il mio mezzo espressivo. Continuo così la mia pedalata professionale, iniziando a collaborare direttamente con diverse aziende medio-grandi europee, soprattutto francofone, affiancando all’attività di vendita l’esperienza nel marketing.
Sogno la grande scalata e neanche la crisi dei mercati mi ferma. Cerco la mia nuova opportunità e la trovo in una grande idea dal nome Ines. Le due ruote mi sono sempre piaciute, le ho volute e ora posso sfrecciare con decisione verso un mondo di energia.

Ettore Barozzi

Il medico della terra

ETTORE BAROZZI

La curiosità è la mia linfa vitale, da sempre il mio nutrimento quotidiano che mi spinge a ricercare innovazione in differenti campi scientifici. Dopo il diploma di perito metalmeccanico ho scelto la laurea in Ingegneria Chimica al Politecnico di Milano, spaziando quindi dalla meccanica alla processistica con particolare riguardo al controllo delle emissioni. Negli anni settanta intraprendo poi il mio percorso professionale, prima nell’ambito metallurgico elettrochimico, applicando la ricerca alla vendita tecnica e perseguendo un must consolidato, ovvero quello della riduzione inquinante negli effluenti liquidi. Sono stato sempre interessato alla trasformazione al punto che gli anni successivi li ho trascorsi a sperimentarmi in differenti campi applicativi, dalla separazione solido-fluido in un’industria chimico-mineraria passando per il trattamento dei fumi da inceneritori fino alla filtrazione degli stessi con evoluti filtri a maniche. E’ qui che finalmente comprendo la mia vera vocazione: applicare le mie competenze al benessere ambientale. Un campo di espressione che mi consente di coniugare l’esperienza professionale alla mia sensibilità e curiosità umana. Così dopo la dirigenza industriale in una società mineraria dove amplio la ricerca e lo sviluppo di un prodotto naturale come la pomice, trascorro i successivi 12 anni nell’impiego delle energie rinnovabili nell’ambito delle biomasse fino ad arrivare ad una visione: prendermi cura del bene più prezioso, l’ambiente, ricercando le tecnologie trasformative più all’avanguardia nella trasformazione dello scarto in una risorsa di valore. E dal quel sogno nasce Ines e la mia nuova vocazione, essere un curioso e saggio medico della terra.

Luca Bertoncini

La Bussola Organizzativa

LUCA BERTONCINI

Sono un uomo di poche parole ma di tanti fatti. E proprio i fatti parlano per me. Dopo il liceo scientifico mi trasferisco negli Stati Uniti per ampliare le mie conoscenze linguistiche e gestionali. Studio Economia prima presso la Golden Gate University e poi alla University of San Francisco. Rientro in Italia per seguire l’azienda di famiglia, un’azienda ricca di storia e di tradizione dove posso mettere a frutto tutto ciò che ho imparato negli Usa continuando tuttavia l’apprendimento e la specializzazione in diversi settori aziendali, dal controllo di gestione alla negoziazione, dalla pianificazione di produzione al coordinamento della rete agenti fino alla gestione finanziaria. Tutto questo mi permette in breve di traghettare l’azienda, nonostante le difficili dinamiche relazionali da gestire, verso una notevole crescita di fatturato grazie ad un’intuizione: coniugare il passato produttivo all’innovazione di una nuova divisione. Il fiuto non mi è mai mancato, soprattutto nelle condizioni critiche e proprio questa mia abilità mi permetterà dal 2007 di guidare nel complesso mercato l’azienda familiare, provata prima da un incendio e successivamente, come molte altre realtà imprenditoriali, dalla crisi. Il mio motto è: perdersi d’animo mai. Così terminata l’esperienza familiare per divergenze organizzative con i miei fratelli, decido di prendermi una pausa come consulente, ma è di nuovo il fiuto a guidarmi. Intuisco che Ines può essere una nuova opportunità in cui mettere a frutto la mia esperienza nella gestione organizzativa, sicuro che se ci troveremo ad affrontare qualche intemperia dei mercati saprò comportarmi come un abile alpinista che sa condurre il proprio gruppo al riparo nel campo base.

 

illuminazione a LED biometano trasformazione biomasse risparmio energetico syngas impianti riscaldamento cogenerazione conto energia costi energetici digestato energia da fonti rinnovabili contributi statali consulenza Gestore dei Servizi Elettrici - GSE biogas